Chi Siamo

Paolo Sacchi

PAOLO SACCHI

Fino da ragazzo avevo la passione del collezionismo, tanto è vero che compravo i fumetti di Mandrake, l’Uomo Mascherato, Topolino, negli anni 1947-50 doppi, uno lo leggevo e l’altro la conservavo per collezione.

Nel 1953 ho iniziato a lavorare in una Libreria e nel 1961 sono stato assunto come Direttore del reparto italiano alla Libreria Internazionale Caldini e ci sono rimasto fino al 1971 dopo di che ho volato con le mie ali e ho aperto una nuova Libreria SP44 (Sacchi Paolo e 44 il numero civico).

Negli anni 90 ho deciso di sfruttare la mia passione per il collezionismo ed ho aperto l’attuale libreria antiquaria in via della Vigna Nuova in una antica torre medioevale, nel centro di Firenze. Fortunatamente ho trovato in mia figlia ALESSANDRA e in mio genero FRANCO CIONCOLINI la mia passione e competenza per la ricerca e la vendita del libro e la stampa antica.

 

Paolo Sacchi

FRANCO CIONCOLINI

La passione per l’arte l’ho sempre avuta, prima di entrare nel mondo dell’antiquariato, disegnavo e creavo gioielli, poi la passione di mia moglie e di mio suocero mi hanno introdotto nello splendido mondo del libro, dell’incisione, mi sono innamorato di questi oggetti, ed ho lasciato i gioielli e mi sono tuffato in questo ambiente, pieno di sorprese, non si finisce mai di studiare e d’imparare cose nuove, storie incredibili.

La soddisfazione più grande è entrare in una casa dove c’è una collezione privata da vedere, da lì capisci chi ha creato quella biblioteca, i gusti del collezionista, la storia della famiglia.

E’ un lavoro bellissimo lo faccio con passione e divertimento, penso che sia una fortuna, lavorare e divertirsi.

CLOSE